QUALCOSA SU DI ME

Ho cominciato a praticare il rebirthing a Maggio del 2007 ma conoscevo questa tecnica in maniera indiretta perchè mia moglie aveva cominciato a praticarla da qualche mese. All'epoca la mia relazione con Lei non era di certo delle migliori, vivevo in una sorta di bolla depressiva sulla quale troneggiava la paura di prendere una scelta circa il nostro rapporto , con tutte le conseguenze che avrebbe comportato a livello sociale e personale ( giudizio della famiglia, dei figli, degli amici...del mondo intero ). Quindi da una parte stavo Io congelato e imprigionato e dall'altra Lei ed il suo coraggio di mettere in discussione tutto, partendo da se stessa. Fortunatamente ci siamo sempre lasciati degli spazi di autonomia ed è proprio in uno di questi "spazi" che mia moglie cercò e trovò il rebirthing ; è chiaro che ogni volta mi riferisse come fosse andata....fino a quando non le risposi seccamente che non ne volevo sapere nulla di queste sedute, che era il suo percorso e non il mio. Avevo eretto la mia palizzata di difesa! Non ci fu più una parola sul rebirthing, ma la cosa non mi faceva piacere, affatto, perchè la vitalità che avevo visto rinascere nel suo sguardo e le considerazioni che seguivano ogni seduta erano così vere, così autentiche, così pulite che non potevano passare inosservate.In questo periodo, una sera tornato dal lavoro comincio le mie solite lamentazioni sul lavoro e sulle difficoltà della vita , sul fatto che tutti si approfittavano della mia disponibilità, sulla fatica di vivere così, quando ad un tratto , di risposta, e con molta serenità mi sento dire che molto probabilmente sono io a mettermi in questa condizione per farmi compatire e sentir dire che in fondo sono proprio "bravo e buono" e che non mi merito tutto questo. Il discorso non faceva una piega, mi sembrava di essermi tolto una pietra dallo stomaco in un attimo e di lì capisco che devo invertire la rotta : non guardare fuori ma osservare all'interno. Accompagno Patrizia ad Asti per il seminario di Filippo F.G. di Aprile 2007 e conosco Luca e Jole( e benedico ancora quel giorno), ma non respiro , mi trattengo a tal punto che mi faccio venire un attacco di panico durante il pranzo. A questo punto che faccio? Mi butto e mi prenoto per il seminario di Maggio. Cosa mi ha portato al rebirthing? Niente....solo la vita, così com'è.