Un mercoledì da 'pazienti'

La scorsa notte la serenità del reparto è stata turbata dal ricovero di un vecchietto ribelle. Arriva con i parenti, il suo comportamento è calmo e collaborativo, poi il congedo dei parenti, e'.Che la metamorfosi avvenga!!. Tre infermieri e un medico su di lui, gli scappava a destra e a manca strappandosi il catetere in continuazione. Questo teatrino si è protratto fino alla mattina, anzi per dire il vero fino a una mezz'oretta fa. Esilarante, anche se comincia a diventare pesante.
Riesco un poco di più a dormire, crollo alle 4.30 e alle 5-30 prelievo del sangue, controllo febbre, colazione. Flebo time. L'umore del Dome è diviso in due opposti, la pazienza, la comunicatività, la collaborazione reciproca, tutto scorre tra di noi, tranne Romano e Domenico, logori non solo da un lungo periodo ospedaliero, compreso patologie, ma perché, anche se per motivi diversi, la loro dimissione sembra sempre una chimera inarrivabile. Povere anime. Domenico specialmente, sono l'unico assieme a Romano che possiamo parlargli senza rischiare grosso.
Oggi è venuto il prete dell'ospedale, che io prontamente ho soprannominato 'Padre Andreotti' (provate a indovinare perché?). Siamo io ed il Generale Custer ad affrontarlo su questi due temi:
1) Il sesso essendo un drive naturale, innato in ogni essere perchè è considerato peccato, specialmente la poligamia e l'omosessualità?
2) Perché se uccidere è peccato, la Chiesa durante il corso delle epoche storiche ha mietuto così tante vittime? Allora bisognerebbe ammettere che la Chiesa è peccatrice e quindi fallibile come tutti gli altri umani?.
3) Se esisteva in lui la possibilità di abbracciare tutte le essenze delle Grandi Religioni del mondo in un unico Dio. Le risposte del prete, molto infastidito, sono state per quanto riguarda il primo punto è:
1) 'L'uomo è nato monogamo per volere di Dio.' L'omosessualità non è una malattia ma è un difetto che si può CORREGGERE !!!!!
2) Sul secondo punto, ci ha illuminato così 'La Chiesa è fallibile, ma, non il Papa'. Cazzo il loro Capo. Come dire Riina non è mafioso in quanto boss- Mah!!!
3) Il terzo punto è un classico ' L'unico Dio Vero è ovviamente Cristiano, perché le altre religioni appartengono a culture più rudimentali, arcaiche. Guarda i musulmani quanto sono violenti. Poi si è congedato dando dell'ignorante al Generale, e a me non sto neanche a dirvi che occhiata, anatema puro, succo di testosterone represso al 100%.
<<<Inizio tempo reale ore 20.50.
Come al solito sono qui a scrivere e l'ultimo entrato, mi parla incessantemente di cazzate distraendomi in continuo. Igor (questo è il nome reale), soprannominato 'Er Biscia'. Ta'ista motoscafista di Venezia, super nevrotico con problemi al cuore. Persona assai ambigua, logorroica e come ho detto squamosa e sibilante. Questo lo patisco proprio. Ogni mio segnale di interruzione comunicazioni non funziona, aiutoooo. Ecco ora il vecchietto fuggitivo sta dando di matto e finalmente se ne va. Hoouuish.
Fine tempo reale>>>
Sarebbe curioso veder se rientrerà mai nell 'Holy Dome'.
Arriva il pranzo e Iole con tutti i GOODIES. Che Donna, che Amore...
<<<Inizio tempo reale ore 21.15.
La biscia è tornata alla carica, mi chiede per l'ennesima volta quale argomento stessi trattando. Io gli rispondo che non tratto argomenti ma racconto cronologicamente la giornata, aggiungendo spunti personali scaturiti dalle mie osservazioni giornaliere. Ora arriva il bello, mi chiede se io uso i nomi reali delle persone che appaiono nel mio scritto. Io, già ridendo dentro me, gli dico che uso soprannomi. Subito il curiosone vuole sapere ovviamente quale fosse il suo. Ghignando 'ma il tassista, ovvio'. Contento continua con il suo bombardamento, toccando argomenti torturanti, sempre di più mi schermo, ora sembra essersi quietato, è appoggiato al termosifone proprio di fronte a me, dall'altra parte della stanza che mi guarda. Sento come la musica dello squalo 1 : tum tum tum tum, ahhhhhhhhhhhhhh. Ora, si siede accanto a me con una rivista in mano, ora legge il leghista sibilante. Nel frattempo nella stanza accanto il vecchietto continua lo show, urla, bestemmie e parolacce. Una dottoressa e 4 infermieri sono sopra di lui.
Fine tempo reale>>>
Mangio, con rinnovato appetito, anche se ancora sono soggetto alla dieta liquida. Cazzo, quanto mi sto ripulendo, tossine tossine tossine. Durante il mio pranzo Iole è lì che rassetta il mio bedroom-corner, ormai diventata una postazione veramente dai 1000 confort. Entra Doc. Mafalda con un foglio in mano, esami in arrivo. Mi informa che domani è stata fissata una t.e.e., una tac e'tra esafofagea, proprio perché se fosse uno streptococco, come lei sospetta, lì si rintraccerebbe; mi informa inoltre che non appena sentirò la mandibola più sciolta dovrei fare un'ortopanoramica, proprio perché da sempre il suo sospetto è che sia uno streptococco dovuto dai denti. La sento ferma e diretta, la mia paura è che anche lei essendo stata fregata da un dentista con un ponte sbagliato che le ha provocato guai articolari, possa magari incaponirsi su un solo punto dell'intera infezione, ma è solo una mia paura.
Sono le 5.37 am del 21/10, mi sento un pò come se dovessi passare un esame importante. Sarebbe un'ulteriore importante sollievo, anche se viene trovata la presenza del mio amichetto ndr 315 , si allungherebbe , anche se di un bel pò, la mia terapia antibiotica con dieta apposita, e magari una vocina che fioca fioca dentro la mia coscienza potrebbe ricordarmi ' Achtung Recidiva'. Insomma per un po la mia vita sarebbe un pochino diversa, anche all'esterno da qui, tornato una volta tornato a casa. ' GRAZIE'. 'AMBE !!!'.
Ci si riconnette tra qualche oretta, e a qiunque fosse sintonizzaro sulle bande sottili o causali della coscienza,mandate una preghiera al:
www.ndr 315.tefamounculocosì.om. Grazie.Tornato dall'esame. Negativa la presenza di vegetazione batterica nelle valvole cardiache. ''
PIANGO FELICE.
JAY JAY JAY JAY JAY JAY JAY JAY JAY
Grazie. A tutti. Luke Skywalker mercoledì 21 ottobre 2010

Una giornata incredibile in cui sono sempre stata accelerata....ho sempre la sensazione ..anzi no..è una realtà...di andare di corsa... coem adesso che mi sto sbrigando a scrivere sui tasti.....e fermati JO!!!!!!
Oggi Luca era dolorante...per la Tac ai glutei che gli hanno fatto...ha due ascessi ossei...forse ci servirà un intervento chirurgico e un drenaggio...non può permettersi sacche di infezione così ingenti in giro...ci ha detto il primario...aspettiamo il responso del chirurgo...
Intanto il 27/10 farà una Total body risonanza magnetica al San Filippo Neri....IL primario vuole vedere se c'è e dove altre infezioni in giro...comunque la terapia sta facendo effetto e lui non ha fretta...e fa quello che c'è da fare..
Gli ho tagliato e lavato i capelli e ora ha un pigiama nuovo....e li ho tagliati pure a un altro vecchietto nella sua stanza...insomma...quando arrivo lì c'è sempre da fare..
Alle 14.00 mi ha " congedato" e vietato categoricamente di andarlo a trovare per il week end!!! "C'è il seminario e devi dedicarti ad altro!!! Io sto bene e verrà la mia famiglia a trovarmi...non ti preoccupare!!"...già mi manca...ma, come sempre...c'ha ragione lui...
Mi ha dato questo scritto che ho letto, corretto...e mi ha commosso....E' proprio vero come dice il saggio Ken...La sofferenza è la prima delle grazie..
Buona lettura....e buona vita a tutti, Jole

Hanno dimesso "Er Poeta". Cocoondome 21 ottobre 2010
Un'altra giornata intensa. Sveglia, digiuno e attesa. Mi sento teso, sia per l'invasività dell'esame che per l'esito. Un'altra tortura. Consisteva nello stendermi sulla parte sinistra dolorante, stringere in bocca un bocchettone di plastica dura con la circonferenza più larga della possibile apertura della mia bocca, e ingoiare fin nell'esofago una sonda di svariati cm. di misura circolare. O.K. coraggio e giù. Meno male che ormai con la radiologa siamo amiconi, mi rassicurava e mi raccontava barzellette (terribili, ma che comunque creavano effetto). Venti minuti di calvario. L'esame, volgeva al termine, mentre il doc. ritirava la sonda è sopraggiunta un secondo medico che voleva vedere e allora giù la sonda, poi addirittura un terzo. Mi faceva andare oltre il dolore i loro commenti concordanti sull'assenza di vegetazione batterica nelle valvole cardiache. YES!!!
Torno nel Dome, ricca colazione seduto al mio solito posto, accanto al finestrone grande da dove entrava un meraviglioso sole serotonico. Accanto a me il generale Custer, comincia a raccontarmi tutte le sue più salienti avventure in mare, che persona fantastica. Fra noi due c'è un bellissimo rapporto, di stima reciproca. Cosa, che non posso certamente dire der Biscia. Questa persona rappresenta la tipologia di carattere con cui più entro più in scontro. Nello scritto di ieri ho accennato ad alcuni suoi tratti ultra squamosi, ma oggi in due occasioni si è superato. Ieri sera er Biscia, con la scusa dell'ansia, me se magnato mezzo ciambellone, che era per tutti, e me se fumato mezzo pacchetto di sigarette, al che gli ho detto che se ne aveva bisogno avrei chiesto a Iole di comprargliele, ma lui mi ha detto che l'indomani avrebbe avuto le visite della zia e le avrebbe portate lei. Fatto sta, che tornando dall'endoscopia, mi ha fermato Fabio infermiere, che mi diceva se avevo bisogno di sigarette, visto che le stava andando a comprare per Igor la Biscia. Cavolo, ma vuoi scommettere che questo è pure bugiardo, allora mi sono gustato la scena. Distesi sui letti, come abbiamo sentito la voce di Fabio è scattato dal letto ed è sparito. Entrano le visite e lui sparisce. Fine orario visite e lui riappare dicendo che aveva avuto in visita la zia e che con lei era andato al bar a comprare le sigarette e che la zia, avendoci litigato l'aveva lasciato lì al bar da solo (ma che cazzo di persona è questa???!!!).
La seconda che ha combinato è ancora più grave. Ricordate il vecchietto che per 24 ore ha tenuto in scacco l'intero reparto?, beh, finalmente alle 10.00 am cade esausto e si addormenta come un pupo. Verso le 15.00 arriva al mio letto e mi fa, come un bambino, 'Luca guarda vieni a vedere come dorme il vecchietto'.
Mi alzo già incazzato, arrivo davanti la camera e vedo lui che si avvicina al letto e carezzandolo cerca di svegliarlo. Gli dico di fermarsi, ma, troppo tardi sveglia, il vecchietto. Dico.... ma questo è proprio un demente. Credo che entro stasera lo metterò a posto, non lo reggo più. Tornando alla giornata, l'episodio più commovente, di sicuro è stata la dimissione di Romano er Poeta. Impaurito, in lacrime ci saluta e sparisce nel corridoio. Un grande del Dome ci ha lasciato, al posto suo un grande vuoto. Arrivederci Poeta.
Ore 16.00 altra tac, questa volta i glutei, per verificare l'entità dei miei ascessi ossei. Flebo e rela' con la mia fida play 2. Cena. Entrano le visite. Io mi eclisso nel computer. Sempre con occhio attento alla Biscia.
Lì...devo dire che il bed-corner (spero di fargli una foto) sta lentamente diventando come il nostro ombrellone a Luna Rossa. Vengono pazienti, infermieri (addirittura oggi un vecchietto mi viene a chiedere una sigaretta, che prende furtivamente ed esce, cazzo pure er pusher della 3° età!!!), che chiedono, raccontano, cercano un contatto umano. Ciò credo sia dovuto da 2 fattori:
1) l'attenuazione del dolore e le notizie confortanti, l'abbassamento dell'infezione, hanno permesso di far fuoriuscire un Luca di nuove (quanto meno ai miei occhi) fattezze: attento ascoltatore, sensibile, chiaro e lucidamente amante di tutti. La gente, vedo, che non riuscendo a rapportare il mio gran dolore, con la mia serenità e la mia pazienza, viene al mio letto, o mi ferma nell'ospedale, cercando di venire a capo di questo 'tipo' assai particolare, che passa attraverso grandi dolori, rimanendo, sereno, disponibile e amorevole verso il prossimo .
2) Questo racconto che, nato per tenermi mentalmente allenato, è ora oggetto di curiosità di molti, che saputo che possono essere stati descritti nel mio libro (così già lo chiamano) chiedono dettagli e curiosità.
Eccolo il dono del Grande Disegno, un' ennesima 'rinascita', un me che ridimensionato dal dolore, intuisce profondamente,ora, che negli ultimi 3 anni non avevo fatto altro che cadere nella trappola dell'attaccamento ad un personaggio, aggressivo, superbo e presuntuoso di fronte alle grandi paure che ci condizionano la vita, tra cui la morte. Ancora sento rimbombarmi nelle mie orecchie tutti i discorsi strafottenti, che facevo nei seminari di reb. o nelle accese conversazioni a riguardo. Camuffare la paura con l'incoscienza (altro che coraggio), per poi proiettare sugli altri la vigliaccheria, lasciarmi andare ad un discorso di piacere distruttivo fisico, ignorando me e le persone care con cui condivido la mia vita.
Incredibile a dirsi, ma il lento guado attraverso questo fiume di rinascita sta facendo affiorare in me una strana e insolita consapevolezza 'la mia santità'. Una santità spirituale': Amare e soffrire insieme incondizionatamente, senza nessun tipo di prevaricazione, di azione, di aspirazione al potere ed al controllo dell'anima altrui. Santi, che si aiutano nel ruolo dell'Umano. Mettere al servizio dell'altro la mia sofferenza, e trovare in questo atto, l'Amore Profondo dell'Universo
Acthung: Carissimi amici e fratelli Santi state attenti alla falsa umiltà, all'incoscienza e al buonismo compulsivo, perché potrebbe sempre aggirarsi un NDR 315 nei paraggi pronto a risvegliarci. Eh Eh Eh'...Luke mercoledi 21 ottobre 2010