1 gennaio 2011'si riparte'

Malgrado sia il primo dell'anno..mi sono svegliata alla stessa ora..5.45!! E' vero che ieri sera alle 22.20 ero cotta sul divano..e quindi ho dormito e tanto anche'Spero che Emil non si svegli..Luca dorme nella sua cameretta e se non sente nessuno vicino Emil scappa dal letto..
Mi piace godermi questo silenzio, e il respiro di Tea che qui accanto a me, ogni tanto sbuffa.
Stanotte poverina era impaurita e a mezzanotte, l'ho trovata ai piedi del divano sopra le mie pantofole e con un lembo di coperta che cadeva dal divano sotto di sé..deve essersi messa paura con i botti...ora sta lì..tutta acciambellata e serena vicino all'albero che è luminoso..un bel quadretto..
Tea è proprio uno dei regali del 2010..arrivata a febbraio abbandonata da qualcuno o scappata chissà...Le vogliamo bene ed è bellissima ormai fa parte della nostra famiglia e Emil la adora.
Ho letto poco fa l'ultimo mio scritto sulla pagina personale del mio sito: '27 aprile 2010'
Mi ha stupito ritrovare pensieri e emozioni sulla 'stanchezza del mio lavoro al servizio e di come l'Universo stia predisponendo altro per me.
Credo che il mio part time verticale sarà revocato..e il 2011 mi appare come un anno in cui ci sarà un cambiamento verso un altro cambiamento: l'aspettativa per non saltare l'estate, il rientro a ottobre da incastrare con tutte le attività del reb, insomma, si cambia, come inevitabilmente deve essere e non può che essere così..
Grazie al respiro e al sostegno di Luca..mi trovo ad essere serena e tranquilla in questa trasformazione spettatrice attenta agli eventi e soprattutto al sentire..certa che tutto quello che accade è verso un Uni-Verso con una destinazione finale: la mia felicità!
E' tempo di bilanci, come in tutti i fine d'anno che viviamo, come se in questi giorni ci sia un pò' una resa dei conti, un bilancio, una verifica.
Ho scritto molto sul ns blog di questo anno e anche Luca ha avuto modo di scriverci per un po'.
Se penso al 2010 la parola che mi viene immediata alla mente è 'faticoso''ma poi se ci penso e mi ascolto c'è anche altro...'molto “altro”.
Certo è che la malattia di Luca ad ottobre, la degenza e la terapia, l recupero e la convalescenza, sono stati gli 'eventi' del 2010' e il pensare ora..che è lì che dorme, mentre poteva non esserci più' è già un grande blessing, quelli che ti resettano la vita in un secondo!!!

Un altro blessing meraviglioso è essere arrivati'a 10 anni di seminari di reb e a 9 anni che diamo continuità con i nostri seminari mensili a Roma!! Eh sì che ne abbiamo passate in questi anni!!! E il centro nuovo a Montesacro? E la fine del primo corso biennale a Roma? E il darshan di Filippo di poter estendere anche il secondo biennio di didattica oltre che ad Asti..pure da noi???
Gran belle soddisfazioni, meritati riconoscimenti i per la coerenza dimostrata al respiro, alla tecnica, e al pensiero di Filippo, nostro caposcuola e amico meraviglioso che sempre ci ha incoraggiati e sostenuti.
Io e Luca andiamo avanti, consapevoli che il nostro modo di proporre il rebirthing transpersonale è ad approccio transpersonale e integrale come Filippo ci ha insegnato e che le nostre personalità, la nostra storia, il nostro essere NOI lo rende così, come noi lo proponiamo anche perché non potrebbe essere altrimenti.
Mi piacerebbe poterlo diffondere di più,'dedicarci più tempo per farlo sperimentare a quante più persone possibili!!! Perché è solo consapevolezza del respiro e niente altro,non favole che il pensiero crea e che noi siamo i 'protagonisti' della nostra vita, che poi è vero ma è come viene proposto che mi fa incazzare'( troppo lungo e difficile da descrivere..)..
Eppure per ora..non posso fare altro che questo, quello che sto facendo: organizzare seminari, rispondere alle email e alle telefonate, dedicarci il tempo che ci sto dedicando.
Questo 2010 ha visto anche la creazione di una rete di persone meravigliose : il nostro gruppo a Roma sta cominciando ad avere una propria identità e un 'tessuto' fatto di relazioni sincere e di coerenza di vita. Molte persone sono venute ai seminari in questo anno decise ad intraprendere un percorso con il rebirthing.ma il respiro può essere un ottimo alleato o un pessimo nemico..a seconda della coerenza con cui si utilizza...semplicemente perchè ti mette faccia a faccia...con chi c'è!!!
Tanta gente è venuta'e tanta è anche andata via rimanendo in orbite 'satelliti' a vedere le trasformazioni degli altri che rimettevano a posto..con dolore e fatica, ma anche con coraggio e azione, 'ciò che non andava 'bene' e che li aveva portati a respirare su quel materassino.
Qualcuno è anche tornato dopo tanto tempo, altri percorsi, a rimettersi in gioco e a ri - affidarsi a sé' soltanto al proprio respiro, insomma una magia che questa bidimensionalità della scrittura non può assolutamente descrivere.
Io sono felice di avere una coppia di amici'e ringrazio il 2010 per questo magico 'incontro'.
Patrizia e Maurizio condividono con noi la magia del rebirthing transpersonale'
Patrizia ha terminato il suo percorso didattico quest'anno: 4 anni a Villa San Secondo con la didattica di Filippo e il tirocinio e la supervisione qui a Roma con la partecipazione ai nostri seminari, E' ufficialmente la nostra 'segretaria' insieme a Maurizio e spero presto di averla qui..sul nostro sito non appena deciderà di buttarsi a scrivere di sé e a offrirsi agli altri incurante del giudizio delle rete ( e del suo ovviamente..).
Maurizio inizierà il secondo biennio del percorso da rebirther transpersonale qui a Roma con noi..proprio da gennaio..E' una persona in gamba e preparata, che ha avuto 'paura 'del reb e che poi ha avuto il coraggio di andare fino in fondo.
Questa presentazione dei nostri amici mi fa commuovere..perchè uno degli obiettivi della nostra scuola è fare in modo che la tecnica si possa praticarla da soli, in piena autonomia e libertà.
Condividere questo amore per la tecnica, impiegare energie per diffonderla e renderla accessibile a tutti, è quello che sento essere il mio duty, il mio compito insieme a Luca..
Vedere che altre persone hanno avuto lo stesso insight a farlo mi fa sperare e gioire..mi da speranza e fiducia nel continuare a farlo.
Il 2011 ci vedrà impegnati in tantissime attività e il mio invito è sempre lo stesso: concediamoci del tempo, impariamo ad affidarci al nostro respiro, a vivere una vita che possa essere davvero meravigliosa solo perché è la NOSTRA!!
Buon anno a tutti.